#22# La morte è un malinteso

GEOGRAFIE DELL’OLTRE

 

pl7_48196_fnt_bw

Urna etrusca in terracotta

 

L’origine della morte[1]

La luna, dicono, una volta mandò un insetto agli uomini con la seguente consegna: “Va’ dagli uomini e di’ loroCome io muoio, e morendo vivo, così anche voi morirete, e morendo vivrete.

L’insetto partì col messaggio, ma mentre era in cammino lo raggiunse la lepre, che gli domandò: “Che incarico ti hanno dato?”.

L’insetto rispose: “Mi manda la luna dagli uomini, a dir loro che come lei muore e morendo vive, così anche loro moriranno e morendo vivranno”.

La lepre disse: “Visto che come corridore tu vali poco, ci vado io”Dette queste parole, scappò via, e quando arrivò dagli uomini disse: “La luna mi manda a dirvi: Come io muoio e morendo perisco, allo stesso modo anche voi morirete e sarete finiti per sempre.

Poi la lepre tornò dalla luna e le disse quello che aveva detto agli uomini. La luna la rimbrottò incollerita, dicendo: “Come ti permetti di dire alla gente una cosa che io non ho detto?”.

E subito la luna afferrò un pezzo di legno e colpì la lepre sul muso. Da quel giorno la lepre ha il muso spaccato, ma gli uomini credono a ciò che la lepre ha detto.

[1] Fiabe africane, Paul Radin, Einaudi, Torino 1979.

 

12178975_10153772851008489_1817399604_n

Bookmark the permalink.

I commenti sono chiusi