#21# LA MORTE FA MATURARE

GEOGRAFIE DELL’OLTRE

 

Se accogli in te la morte, essa è come una notte di brina e un presagio di sgomento, ma è una notte di brina che scende su un vigneto ricolmo di dolci grappoli. Presto sarai felice della tua ricchezza. La morte fa maturare. C’è bisogno della morte per poter raccogliere i frutti (…) Per esistere e godere della tua esistenza ti è necessaria la morte, e questa limitazione ti consente di portare a compimento la tua esistenza.

C.G. Jung

 

12029016_10153706818513489_59011377_n12026492_10153706818898489_249313423_n12028931_10153706819183489_811460980_n

“Self”, di Marc Quinn

Autoritratto scultoreo realizzato con il sangue dell’artista

Bookmark the permalink.

I commenti sono chiusi