#6# La ruota dell’esistenza mondana

GEOGRAFIE DELL’OLTRE   Le mouvement perpétuel, Villard de Honnecourt Mentre il tempo è circolare, l’uomo non lo è, cosicché per lui non si tratta di ricominciare tutto daccapo. Al contrario, è imperativo che egli evada dal cerchio. La circolarità del tempo ne indica il limite ontico, mentre l’uomo è infinito. … Continue reading