DOPO LA NOTIZIA PEGGIORE

dopo-la-notizia-peggiore

 

DOPO LA NOTIZIA PEGGIORE

Elaborazione del morire nella relazione

di Ines Testoni

Il volume, introdotto da una presentazione del filosofo Emanuele Severino, è una raccolta di saggi che affronta l’umanizzazione e deumanizzazione nella relazione di cura, la medicina umana, tra discriminazione, deumanizzazione e aiuto, la comunicazione medico-paziente-familiare in un approccio di medicina centrata sul paziente, il paradigma bioetico e l’anziano terminale con demenza al fine di rimodulare la medicina di fine-vita, ma anche il futuro rapito, ossia la diagnosi di malattia mortale nell’infanzia, tra palliazione e resilienza familiare, la medicina di famiglia come setting privilegiato nell’etica dell’accompagnamento, la gestione delle condizioni di sofferenza estrema per un’umanizzazione delle cure. Oggetto di studio sono anche il sapere tecnico e la relazionalità di fronte al dolore globale terminale in ambito oncologico, la terapia del dolore nel cancro, la medicina complementare nei Centri di cure palliative in Italia, gli interventi e le tecniche a mediazione corporea nel paziente oncologico in fase terminale di malattia, tra ipnosi, rilassamento, massaggio e aromaterapia, il rapporto tra cancro e attività fisica e interventi di musicoterapia nella terminalità.
La seconda parte del libro si concentra su l’uomo e la morte, seguendo un percorso attraverso la filosofia contemporanea, il vivere il morire tra tradizione e invenzione, la tanatologia e la psicologia, il rapporto famiglie, lutto e resilienza, l’adattamento psicosociale alla perdita, tra fattori di rischio e di resilienza, l’aiuto nel lutto, la consulenza religiosa del lutto, la sfida della consulenza filosofica dentro, attraverso e oltre la finitudine, i riti funebri e le nuove funzioni nella figura del Cerimoniere, il lutto e le strategie di coping negli ambienti partecipati della rete, tra blog, forum e social network.
Bookmark the permalink.

I commenti sono chiusi